Da Laveno a Cittiglio cavalcando i Pizzoni ed il Sasso del Ferro

Sono ad un paio di km dalla Stazione di Cittiglio; i piedi indolenziti, il thermos ormai vuoto e l’arsura insopportabile richiamano alla mia memoria il manifesto di un film di tanti anni fa: Birra ghiacciata ad Alessandria. Un film che non vidi mai ma il cui titolo esprimeva appieno il mio desiderio. Sono in anticipo, posso entrare nel bar della stazione e ordinare una fresca e spumeggiante birra! Il sogno così accarezzato si infrange nella realtà di una maniglia bloccata e di un cartello che recita: “Chiuso per ferie”. Pazienza…non era destino.

IMG_4899
Laveno col suo Sasso del Ferro

Sono partito in treno per ripetere questo giro che dalle mie parti è un classico percorso molto panoramico se la giornata è tersa. Non è questo il mio caso; sbarcato a Laveno abbandono malvolentieri la fresca carrozza delle FNM e mi dirigo verso la parte alta della cittadina dove sale la prima parte del mio itinerario, ancora asfaltato, attraversando piccole frazioni come Monteggia e Brena.

Siamo a quote davvero basse e afa e calura si fanno sentire anche se ho l’idea che aprendosi la vista sul lago dovrei godere di una certa frescura. Ma è solo un’idea! Con la pazienza del viandante uso a queste masochistiche passeggiate continuo la salita ammirando ciò che il panorama emergente mi offre mentre ricordo la Valcuvia Extreme, skyrace di 34 km, che si svolgeva su questi monti ed alla quale partecipai un paio di volte.

IMG_4902
La Strecia

IMG_4908 Libero dall’affanno del runner ho modo di apprezzare più a fondo questo percorso. Dopo poco più di 2 km l’asfalto cede il passo ad una bella massicciata che, seguendo un elettrodotto, conduce al paesino di Casere.

IMG_4920
La bella acciottolata

 

IMG_4927

IMG_4933
Passo Barbè

Lì si devia per monti guadagnando, dopo il Passo Barbè, la cresta da cui emergono le cime dei Pizzoni di Laveno e che nella prima parte concede dei bellissimi scorci sul Lago Maggiore e sulla sponda piemontese mentre su quella lombarda precipita a picco.

IMG_4950
Il Pizzone più…pizzuto! (1018 m)

Dopo la panoramicissima elevazione di 1018 m la cresta continua con vari saliscendi immergendosi a tratti in bei boschi e a volte impegnando il procedere con qualche divertente roccetta.

IMG_4939

 

 

IMG_4960

La cavalcata si conclude sul Monte La Teggia di 1103 m per poi iniziare la discesa verso Vararo sul filo destro sovrastante il vallone che separa la catena dei Pizzoni da quella del Monte Crocione.

Una luce particolare, il panorama aperto sulla vegetazione e sul fianco aspro del Monte Crocione e Vararo in fondo al vallone che mi attende mi incantano mentre osservo il volo di grandi corvi imperiali che intrecciano i loro voli. Sopra Vararo torreggia il Sasso del Ferro che ho intenzione di raggiungere anche se mi sembra davvero fuori portata.

IMG_4963
La cresta ora fila nel bosco

IMG_4972

 

IMG_4984
La tenacia del faggio

Invece, come spesso accade, di passo in passo le distanze si accorciano e quello che sembrava irraggiungibile appare sempre più vicino. Dopo Vararo si torna a Casere dove inizia il sentiero per il Sasso, invero largo e comodo ma nella sua ultima parte davvero ripido ed impegna le forze rimaste.

 

IMG_4988
A fronte il Monte Crocione
IMG_5010
Vararo

 

IMG_5011

IMG_5014
Uscita dal paese verso Casere

Oltretutto incontro parecchia gente, prevalentemente stranieri, che arrivano al Poggio Sant’Elsa (950 m) in cestovia e poi restano loro poco più di 100 m di dislivello da superare; loro freschi, io stanco, insomma, in qualche modo, tutti in vetta. Poggio Sant’Elsa è raggiunto da molti volovelisti che con i loro parapendio si gettano da un’apposita piattaforma veleggiando in cerca di “termiche” che li sollevino fino anche a 2000 m e concedano loro i piaceri di Icaro prima di decidere di scendere sui prati tra Laveno e Cittiglio.

IMG-20170830-WA0005
Un salto e…..
IMG_5046
…si è liberi come farfalle

Dalla vetta del Sasso del Ferro altro grande panorama purtroppo velato dalla umidità stagnante del fondovalle.

 

IMG_5022

Poi scendo al Poggio Sant’Elsa ma decido di seguire il sentierino che con innumerevoli tornanti segue la funivia nella sua discesa a Laveno.

 

IMG_5026

A metà circa della penosa discesa incrocio la sterrata che tagliando il versante Sud del Sasso del Ferro conduce con bel percorso fino a Cittiglio.

IMG_5032

 

 

IMG_5033

 

IMG_5037

Dal centro paese circa un km mi separa dalla Stazione FNM e in capo ad una mezz’ora mi ritrovo nel fresco di un confortevole vagone ferroviario.

 

Per chi vuole vivere dinamicamente il percorso ecco qui (per vedere a tutto schermo clickare Filmino full-screen e aprire al max):

 

 

Riepilogo tecnico

 

Il percorso:Traccia

L’altimetria:Profilo

 

Un po’ di numeri:

Data:                                          30 Agosto 2017

Lunghezza del percorso:       16,8 km

Dislivello salita/discesa:         1332 / 1284 m

Tempo impiegato (lordo):      7h47’

 

Traccia GPS – scaricare da qui:  traccia clickando sul pulsante “SCARICA” del sito

Annunci

Autore: gbal45

Aspirante blogger in attesa di capire cosa e perché scrivere

5 pensieri riguardo “Da Laveno a Cittiglio cavalcando i Pizzoni ed il Sasso del Ferro”

  1. È tosta da “sviluppare” ma dopo mille ricognizioni avevamo trovato delle buone soluzioni per sviluppare almeno un paio di tracce. Soluzioni tra l’altro ben condivise anche da alcuni professionisti del settore inglesi che erano passati a vedere i lavori che stavamo facendo (praticamente coloro che hanno tenuto il corso IMBA sul trail building al quale avevamo partecipato nel 2015)
    Ogni builder straniero che abbiamo portato a laveno è impazzito per il posto. La cestovia è si scomoda e antiquata ma nel mentre godi di un super panorama, il che ripaga l’attesa di 6/7 km di trail e 1100 mt di dislivello e divertimento.
    Un vero peccato aver dovuto abbandonare il progetto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...